Preferisci parlare con noi?
Chiamaci


Puoi telefonarci,
dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 18:30

+39 0432 530797 +39 338 3900672

Hai già le idee chiare e desideri ricevere un'offerta?


Inserisci la tua richiesta on line

Baleari

Sono disponibili oltre 450 imbarcazioni per il noleggio in quest'area

placehold

Il mare e la costa


L'arcipelago delle Baleari è costituito da 4 isole principali (Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera), circondate da una serie di isolotti minori, che si trovano a circa 50 miglia ad est dalla costa orientale della Spagna.
Quest'area di navigazione accontenta davvero tutti:

  • chi ama la navigazione a vela troverà sempre un po' di vento
  • chi ama il divertimento troverà porti in cui i locali notturni sono aperti fino a notte fonda
  • chi ama il mare troverà acque cristalline ricche di pesci multicolori e spiaggie di sabbia bianca
  • chi ama la natura troverà macchia mediterranea ricca di pini marittimi e lavanda il cui profumo si espande anche al largo, olivi, oleandri ed orchideee dove trovano rifugio anche il gabbiano corso, varie specie di rapaci e numerosi trampolieri ed altri uccelli acquatici.

Baleari: itinerari proposti

Come arrivare/Formalità


Le Baleari sono raggungibili:

  • via terra: se volete arrivare in auto dovete raggiungere Barcellona o Valencia e poi prendere un traghetto della Transmediterranea o o della Balearia
  • via aerea: i collegamenti con gli aeroporti di Maiorca, Ibiza e Minorca sono frequenti da tutti i principali scali italiani, soprattutto durante il periodo estivo. Alitalia e Iberia effettuano voli regolari verso le Baleari, molti i voli offerti anche dalle compagnie low cost. Anche le isole sono perfettamente collegate tra di loro con voli di linea regolari realizzati da Iberia, Air Europa, Spanair e Air Catalunya.

Ricordiamo che per entrare ed ormeggiare nel Parco Nazionale di Cabrera è necessario munirsi anticipatamente del permesso. Tale autorizzazione si può ottenere on line, o direttamente a Maiorca. Spesso le compagnie di charter si offrono di procurare tale permesso con un piccolo rimborso spese.

Per la conduzione di qualunque imbarcazione a vela di lunghezza superiore a 6 metri o a motore di lunghezza superiore a 5 metri è motore con potenza superiore a 11,26 kW è obbligatoria la patente nautica. La patente nautica è obbligatoria anche per le moto d'acqua.

placehold

Porti e Marine


Durante il periodo estivo l'ormeggio nei porti e nei marina può risultare difficoltoso a causa dell'affollamento, ci sono infatti più imbarcazioni in navigazione che posti barca. E' buona norma prenotare online l'ormeggio, a questo proposito segnaliano PortsIB, un sito dove è possibile prenotare sia un posto barca in marina che una boa di ormeggio in un campo boe.
Da alcuni anni è attivo alle Baleari il Progetto Poseidonia per la salvaguardia di queste piante marine e che prevede il divieto di dare fondo all'ancora sopra una prateria di poseidonia..

Il Clima


Dal punto di vista climatico le Baleari si dividono in due zone: quella sudoccidentale influenzata dalla metereologia della Spagna continentale con tempo generalmente stabile, venti dominanti provenienti da sud-est e rare burrasche, la zona nord-orientale ed in particolare Minorca, è invece maggiormente influenzata dalle condizioni meteorologiche del Golfo del Leone, con venti provenienti dai quadranti settentrionali che possono salire a livello di burrasca in pochissimo tempo.
La brezza di mare (brisa de mar) è una costante, inizia in tarda mattinata e cala al tramonto, ed in alcuni punti, specie dove si incanala in qualche grande baia, può raggiungere anche i 20 nodi ed evita che le temperature in luglio ed agosto salgano a 40°C come sul continente ma si fermino a 30-33°C.
La temperatura del mare va dai 14°C in inverno fino ai 25°C ed oltre in estate.

Per informazioni sulle condizioni meteo consigliamo di consultare il sito www.aemet.es

placehold

Non "solo mare": la gastronomia


La cucina tipica delle Baleari è una cucina mediterranea fatta di piatti ricchi che costituiscono un autentico piacere per i sensi. Si tratta di una cucina che sfrutta al massimo le risorse proprie delle isole, coniugandole alle varie influenze di quanti sono passati dall'arcipelago durante la sua storia (greci, fenici, romani, arabi, francesi, inglesi...).

Vista la grande quantità di mandorli presente sulle isole i loro frutti sono un elemento indispensabile della tradizione culinaria isolana, come lo sono il pane, l'olio d'oliva e i pomodori, sia quelli da tavola, sia quelli a lunga conservazione, chiamati de ramallet (pomodorini destinati alla conservazione fino ai mesi invernali, "da appendere"). Sapientemente presentati, costituiscono un saporitissimo antipasto di qualsiasi pasto e una nutriente colazione o merenda, che si può accompagnare con il formaggio di Mahón.

Assolutamente da assagiare maialino arrosto, il frit mallorquín (fritto maiorchino) , l'aragosta di Minorca ed il piatto tipico per eccellenza è il pa amb oli, fette di pane integrale con olio extrvergine di oliva delle isole con aggiunta di pomodori di ramallet, su cui si possono mettere tutti gli ingredienti, in base all’immaginazione e all’appetito: formaggio mahonés, soppressata, tonno o camaiot (insaccato tipico).